In Burundi ed in Madagascar, come del resto in gran parte dell’Africa, l’accesso alla assistenza sanitaria, per la maggior parte della popolazione, è molto complicato, per molteplici motivi. Innanzitutto perché la grande maggioranza degli abitanti, specialmente in Burundi, vive nelle zone rurali del Paese, dove non esistono strutture Sanitarie soddisfacenti; in secondo luogo perché molti degli ospedali, soprattutto pubblici, versano in condizioni difficili, con carenza sia di personale Medico e Paramedico, sia di apparecchiature idonee; infine, ma è forse l’aspetto più importante, l’accesso alla Sanità, sia pubblica che privata, è a pagamento, per cui la maggior parte della popolazione, che vive in stato di indigenza, non ha la disponibilità economica per accedere ai servizi (visite, accertamenti ematici o strumentali, farmaci, interventi chirurgici). Questa ultima considerazione vale soprattutto per il sud del Madagascar, dove alla precarietà economica e delle strutture sanitarie, si aggiunge la difficoltà di spostamenti su piste molto disagiate e distanze medio-lunghe.Nel corso delle nostre missioni effettuiamo visite nei centri di Sanità dei due Paesi, prestazioni ambulatoriali di vario genere, interventi chirurgici. Effettuiamo mediamente due missioni per ciascun anno in Burundi, 1-2 in Madagascar. Oltre che con l’impegno professionale e le competenze dei propri volontari, la Fondazione, da Statuto, si fa carico anche delle spese di ospedalizzazione e di trattamento sanitario delle persone indigenti, che rappresentano circa l’ottanta per cento di tutti i pazienti trattati a vario titolo. La spesa media per ciascun paziente ospedalizzato, comprensiva degli esami ematici e radiografici, dell’intervento, delle terapie mediche, delle eventuali trasfusioni di sangue e della degenza media di 15 giorni, si aggira attualmente sui 105 euro

Come si vede è un costo relativamente basso, soprattutto se rapportato ai costi della nostra Sanità, però per moltissimi di loro rappresenta un ostacolo insormontabile. Per aiutarci a sostenere questo progetto potete adottare un posto letto/anno, in una unica soluzione o con bonifici mensili.

Costo medio di ospedalizzazione per paziente (ricovero, intervento, degenza media di 15 giorni) –> 105 (centocinque) euro

Chi volesse contribuire a sostenere questo progetto può utilizzare le seguenti coordinate:

causale: progetto sanitario – adozione di un posto letto

Banca Credito Valtellinese Ag. 20 Roma

IBAN: IT52O0521603220000000098064
SWIFT: BPCVIT2S
Intestato a Fondazione Andare Oltre onlus
Poste Italiane
Conto corrente postale N° 2049811
Intestato a Fondazione Andare Oltre onlus
IBAN: IT47V0760103200000002049811
Modificato il 20 Novembre 2018
Piero Petricca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *