In Burundi c’é un elevato numero di persone con amputazione di arti, soprattutto di quelli inferiori. Molte di queste menomazioni  sono esiti di guerra (la guerra civile è terminata nel 2004), altre sono dovute a traumi della strada o del lavoro, altre infine sono esiti di malattie invalidanti e distruttive (soprattutto osteomieliti ed anemia falciforme) o di gravi malformazioni degli arti. Dal 2010 ad oggi abbiamo trattato 54 persone con amputazioni di gamba e di coscia, sia per revisione di monconi di pregresse amputazioni che per amputazioni primarie. Tra queste ultime tredici pazienti erano affetti da grave osteomielite e cinque da ulcere torpide in pazienti con drepanocitosi, che non si potevano più trattare in maniera conservativa. L’età media dei pazienti è di 32 anni, e tra questi anche una bambina di 10 anni. Per questi motivi abbiamo deciso di dotare l’Ospedale di Bubanza di un centro per la produzione di protesi ed ortesi.

Il progetto prevede il finanziamento per la produzione e la donazione di protesi ed ortesi agli indigenti attraverso i seguenti passaggi:

  • Formazione del personale locale
  • Istituzione di un registro protesi
  • reclutamento delle persone che necessitano di protesi ed ortesi
  • loro iscrizione nel registro protesi
  • Invio al centro protesi dell’Ospedale di Bubanza dove si provvederà a costruire, provare ed eventualmente modificare il manufatto per renderlo idoneo alla sua funzione

  • consegna del manufatto al destinatario
  • impegno, da parte nostra, a sostituire la protesi in caso di usura o furto, e, per quanto riguarda i bambini, la sostituzione periodica parallelamente con la loro crescita, in modo da assicurare loro la massima autonomia e la possibilità di inserimento nel contesto sociale e lavorativo.

Il costo di una protesi di gamba per amputazioni sotto il ginocchio con piede articolato si aggira, attualmente, intorno ai 400 euro.

       Pubblicato il 10 Ottobre 2019                                                                                                        Piero Petricca